Respiro corto

rc2Questo libro, che forse in altre circostanze avrei fatto fatica a comprare dato il genere non esattamente vicino alle mie preferenze, ha una storia da raccontare.

Anzi, voglio cogliere l’occasione di questa recensione per parlarvi (finalmente) della Owl Library, una libreria situata nel meraviglioso quartiere vecchio di Antalia, Kaleici, dove ho passato le ultime vacanze estive e dove un giorno mi piacerebbe molto tornare. Una città incantevole e rilassante. Prima di partire, sfogliando la guida Lonely Planet, avevo letto di questa libreria gestita da un signore un pò burbero che non vende libri ma li scambia. Incuriosita da questo posto assolutamente da visitare (come recita la Lonely), ho cominciato a cercare tra le stradine di Kaleici. Ci ho messo quasi una settimana a trovarla, ci sono casualmente caduta dentro proprio l’ultimo giorno, quando avevo perso ogni speranza. E meno male! A volte le idee più brillanti si celano dove meno te lo aspetti. Un antro polveroso dove sono raccolti centinaia di libri in ogni lingua, lasciati da turisti che ne hanno presi altri in cambio. Non puoi comprarli, puoi solo scambiarli (con me hanno fatto un’eccezione perchè avevo il kindle che per ovvi motivi non potevo scambiare). Musica classica, gatto accoccolato sul davanzale impolverato e questo signore grande e grosso che non ci guadagna niente, ma che ogni mattina apre il suo negozio per offrire i suoi libri e scambiare due chiacchiere con chi è di passaggio. Ho preso due libri, in italiano non c’era molta scelta ma volevo avere un ricordo della Owl Library.

DSC00198

DSC00207

Uno dei due è Respiro corto di Massimo Carlotto, un autore di cui avevo tanto sentito parlare e che volevo provare. Non mi ha fatto impazzire ma l’ho letto volentieri perchè scritto molto bene. E’ un libro ambientato a Marsiglia dove unica protagonista è la criminalità organizzata. Zosim, Sunil, Giuseppe e Inez  sono quattro brillanti ex studenti di economia dell’Università di Leeds, sono giovani, belli e completamente amorali. Si sono conosciuti duranti gli studi, che ognuno ha intrapreso per ragioni diverse, e da sempre coltivano il sogno di formare una banda criminale, la Dromos Gang. Dopo anni di separazione si ritrovano ormai adulti a Marsiglia dove mettono in atto il loro complesso e diabolico piano. Ma il loro cammino incrocia quello del commissario B.B., ormai in disgrazia e senza nulla da perdere, e di un bizzarro narcotrafficante che tenta con tutte le forze di diventare capo dei latinos marsigliesi.  Un libro super intrigato che credo si possa definire noir.

Non è proprio il mio genere ma avrò sempre un bel ricordo di questo romanzo un pò strano che ho pescato su uno scaffale di una libreria dimenticata di Antalia. Chissà chi lo ha letto poi scambiato. Buona lettura!

Dromos. Corsa, in greco antico. Il crimine era un buon affare solo se correva alla velocità imposta dall’economia. Domanda, offerta, costi, ricavi. Tutto il contrario delle organizzazioni criminali, che impiegavano troppo tempo a capire che un’attività non era più remunerativa e ci rimettevano soldi e uomini. Ed era la cultura della struttura verticistica delle mafie a rallentare la capacità di giudizio e intervento. Voler essere Stato nello Stato comportava benefici a livelli di potere e svantaggi economici. Ma ai cattivi ragazzi di Leeds interessava solo il denaro. In realtà non era esatto. La loro ambizione era correre più veloci di tutti. Inebriati dal respiro corto della sfida

Annunci

2 pensieri su “Respiro corto

  1. Ma che splendida avventura la vita! Non conoscevo questa magica libreria di Antalia ma la tua tenacia ha premiato te e di conseguenza noi che abbiamo potuto godere del tuo racconto e della preziosa informazione che terrò a mente, non si sa mai la vita dove ti porta.
    Massimo Carlotto è un autore con una storia controversa che tu sei troppo giovane per conoscere.
    Ti leggo sempre con piacere, mi stati facendo una gran compagnia!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...