La Fabbrica dei corpi

fabbricacorpiAppena arrivata a Milano ho scoperto una magnifica libreria sui Navigli che offre libri usati a 2€. Felicissima di questa immensa scoperta, appena ho potuto mi ci sono fiondata e ho trascorso una buona mattinata alla ricerca di titoli interessanti tra la moltitudine di libri accatastati in questo negozietto. Il sogno di ogni lettore….Come al solito, non sono uscita a mani vuote!!

Tra i titoli che ho scelto c’è La fabbrica dei Corpi che purtroppo, però, non mi ha particolarmente entusiasmata. Ero alla ricerca di un buon giallo, di un autore interessante che non avessi mai letto prima ed ho creduto in Patricia Cornwell e alla sua fama di grande scrittrice di thriller. Aimè, ho letto di meglio. A monte della mia insoddisfazione, tuttavia, c’è un motivo valido: non sapevo e non mi sono accorta al momento dell’acquisto che La fabbrica dei corpi fa parte di una lunga serie di romanzi che hanno come protagonista la detective e medico legale Kay Scarpetta e che questi romanzi sono legati tra loro da un filo logico. In poche parole, ho cominciato da metà e non c’è cosa che io odi di più!!! Ciò ha comportato la difficoltà a comprendere alcune vicende ovviamente qui date per scontate. Detto questo neanche la trama, secondo me, è all’altezza di un buon libro giallo. La detective Kay Scarpetta e i suoi colleghi dell’FBI sono chiamati ad indagare sull’omicidio di una ragazzina di undici anni rapita in casa e lasciata morire sulle rive del lago di una tranquilla cittadina della provincia americana. Proprio quando sembra che il caso sia praticamente risolto la morte violenta di un agente di polizia e lo strano incidente stradale occorso a Lucy, la nipote di Kay, convincono la donna a dare una svolta alle indagini.  In contemporanea Kay deve prendersi cura della geniale nipote Lucy che, nonostante un passato difficile, è riuscita ad affermarsi all’interno dell’FBI come esperta d’informatica. Qualcuno però vuole incastrarla….Insomma questa Kay Scarpetta (di ovvie origini italiane) è una super donna, medico, avvocato, agente federale, donna in carriera con un intuito fuori dal normale e zia a tempo pieno di un’adolescente problematica. Forse un po’ troppo……Più che un libro mi è sembrato di assistere ad una di queste serie tv americane tipo CSI. Non è il mio genere. E voi che ne pensate?

Annunci

3 pensieri su “La Fabbrica dei corpi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...