La nuotatrice

Mi sono lasciata ingannare dal titolo e da ricordi d’infanzia, in realtà La nuotatrice di Nicola Keegan è stato una grande delusione.

La storia è semplice, banale direi. Philomena detta Pippa ama nuotare ed attraverso il nuoto riesce a superare tutta una serie di tragedie famigliari (la morte in giovane età di una delle sorelle, il suicidio del padre, la depressione della madre, i problemi esistenziali suoi e delle altre due sorelle) che la colpiscono. Nuota talmente tanto e disperatamente da vincere dodici medaglie olimpiche e infrangere un milione di record del mondo finché un giorno si sveglia e capisce che non può più nuotare, anche per lei che ha passato una vita in piscina è arrivato il momento del ritiro, di “passare ad altro”. Solo che Philomena non ha altro e non è pronta a guardare avanti soprattutto se ciò implica dedicarsi alla sua problematica famiglia e ai fantasmi del passato che inevitabilmente riemergono.

Scontato, deprimente, poco scorrevole, troppo macchinoso, poco fluido. Un libro che mi ha lasciata abbastanza indifferente nonostante lo avessi scelto proprio perché anche io sono stata per qualche tempo una nuotatrice e pensavo di trovare l’argomento appassionante. Per niente!

Annunci

Un pensiero su “La nuotatrice

  1. Pingback: La nuotatrice « CLOD'S BOOKS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...